Come capire se è vero amore

Come capire se è vero amore

Uno degli obiettivi che l’uomo si pone da sempre è la ricerca del vero amore: quell’amore spesso raccontato nelle fiabe, quell’amore carico di sentimenti positivi come la comprensione, l’alleanza, l’unione, e soprattutto quell’amore che non conosce cattiveria, che non conosce tradimento, paura, ed incomprensione.

Ma poniamoci una domanda; esiste davvero un amore così?

Forse, se molti di noi non riescono a trovare il tanto millantato vero amore, la ‘colpa’ non sta nella sfortuna o nel fatto che esso non sia per noi, ma semplicemente nel fatto che migliaia di anni di fiabe e di romanzi ci hanno insegnato a credere in un amore (il vero amore, per l’appunto) che è molto diverso dalla realtà e che non troverebbe comunque spazio in una vita sociale come la nostra.

Se non riusciamo a trovare il vero amore, tendiamo spesso a rimproverare noi stessi, pensiamo che sia tutta colpa della sfortuna o peggio delle nostre incapacità, ma non ci rendiamo conto che molto spesso tutto ciò dipende dal fatto che abbiamo degli obiettivi irreali, che cozzano con la realtà dei fatti e con la vita di tutti i giorni. D’altronde, guardiamoci allo specchio: possiamo noi sostenere di essere il fantomatico principe azzurro delle fiabe, o la bellissima principessa da salvare?

Vero amoreEcco allora che, una volta smontata l’idea del vero amore e vistolo come un concetto troppo astratto, possiamo dare ad esso una verità differente, che ci aiuterà a comprendere se quello che abbiamo incontrato è vero amore (nel senso ordinario e soprattutto sociale del termine).

Ecco alcuni elementi importanti che ci aiutano a riconoscere se si tratta di vero amore:

  1. Felicità nelle piccole cose quotidiane: una delle tendenze più comuni un po’ a tutte le coppie è quella di non essere in grado di dedicare il giusto spazio ai propri problemi. Anche quando siamo con il partner, spesso tendiamo a dare poco spazio a noi due, rimanendo ancorati nel nostro pensiero di angoscia legato a problematiche di lavoro o ad altri problemi. In coppia, invece, è importante mantenere un equilibrio di felicità anche nelle piccole cose quotidiane: anche se in coppia è importante il sostegno reciproco dai problemi di tutti i giorni, il partner non deve diventare un bastone a cui appoggiarsi. Bisogna quindi essere capaci di donare felicità, sorridendo insieme al partner, godendo con lui dei suoi piccoli o grandi successi e soffermandosi sulle cose positive, più che sugli aspetti negativi della vita.
  2. Unione, complicità e fiducia: molte coppie tendono a ‘scoppiare’ perché viene a mancare uno degli ingredienti davvero basilari, la fiducia. Se non c’è fiducia nel partner, è impossibile instaurare un rapporto sereno, fatto di complicità, di unione, di condivisione: è importante, quindi, eliminare il proprio egoismo e lasciare che il partner prenda le decisioni per come meglio crede, senza che noi sentiamo l’esigenza di interferire continuamente in esse.
  3. Il rispetto: non esiste amore senza rispetto. E per rispetto non intendiamo solo quello che l’uomo deve portare alla donna dal punto di vista materiale (niente percosse, niente violenza), ma rispetto in generale, che riguarda i pensieri e le opinioni di ognuno dei due componenti della coppia. Questo è un elemento molto difficile da trovare in amore: rispetto significa anche accettare le idee diverse dell’altra persona, senza fare qualunque cosa per cambiarle; significa, infine, rinnovare quotidianamente questa promessa, con tutti i comportamenti necessari.
  4. La condivisione: una coppia che riesce a condividere senza paure ogni aspetto della vita è una coppia decisamente più serena, è una coppia che può vantare di possedere il vero amore. Al giorno d’oggi è molto difficile condividere sia le gioie che i dolori, sia i momenti felici che quelli più infelici, perché si teme che l’altro possa sentirsi schiacciato dalle sofferenze o, al contrario, insofferente di fronte alla felicità ed alla gioia del partner. Il segreto per stare bene insieme è, quindi, condividere: partendo dalle piccole cose di ogni giorno, fino alle cose più grandi.
  5. Autostima ed amor proprio: se non sei capace di amare te stesso, sarà veramente difficile che tu riesca ad amare un’altra persona. Non possiamo donare amore a nessuno se, prima di tutto, non possediamo amore dentro di noi, se siamo spenti, vuoti, aridi, se siamo privi di sentimenti. Inoltre, è molto importante la propria autostima perché senza di essa sarebbe impossibile portare avanti qualunque storia d’amore: se non ci vogliamo bene, se non ci accettiamo, se non siamo in grado di accettare i nostri difetti, tenderemo sempre a pensare di essere mediocri e a ricercare un amore mediocre, perché è ciò che pensiamo di meritare.

Come capire se è vero amoreQuelli che ti ho elencato sono cinque punti importanti che non devono mai mancare in una storia d’amore che si definisce tale: è possibile che talvolta, a causa dei drammi della vita che tutti noi siamo costretti ad affrontare, uno dei due partner non riesca a portare avanti questi punti, ma è fondamentale che l’altro sia sempre pronto a sostenerlo, e gli tenda la mano per aiutarlo a rialzarsi. Questo, se si può dire, è il senso del vero amore.